lunedì 12 dicembre 2011

Scelte difficili

Quando sei alla milonga con la moglie difficile invitare un'altra ballerina se la tua metà si vuole riposare e  tu invece ti vuoi sfogare....
Quella è troppo scollata, questa troppo tettona, l'altra con qualche anno in più sembra che ci vada apposta per non ingelosirla, quella vicino troppo giovane, quell'altra mi ha sorriso troppe volte chissà cosa può pensare ci sia sotto, quella è alle prime armi,  questa quando balla si avvinghia, quell'altra è veramente antipatica....  alla fine non ballo......son tutte mie paranoie.
Poi, dopo un altro po', mi decido.......... invito quella vicino a dove ci siamo seduti, che non conosco, non è certo una gnocca, ed ho invitato proprio perchè è lì....  conclusione...... alla fine della tanda (i quattro tanghi) quella vuole risedersi proprio nel posto dove era seduta e dove si è dovuta spostare mia moglie, nonostante vicino ci siano posti liberi.....
e mia moglie..... somatizza  (giustamente)
Ma ancora non riesco a scoprire le cretine a prima vista..........

giovedì 8 dicembre 2011

Dio o il Big Bang?

di solito mia figlia blocca me con domande impossibili.
Arrivano a bruciapelo
Il suo momento preferito è la mattina quando vestito,  un attimo prima di uscire, mi metto il gel ai capelli davanti allo specchio del bagno.... Si piazza davanti alla porta precludendomi ogni  via di fuga  e spara senza preavviso la sua domanda in un momento in cui per la fretta non ho nemmeno il tempo per pensare..
Ieri : "Papi cos'è la vasectomia? e tu l'hai fatta?"
L'altro giorno ha invece interrogato la mamma:
"Ma tu credi in Dio o nel BigBang?.... come è stato creato il mondo?"
e mia moglie ."Perchè?"
"Perchè devo decidere da che parte stare...."

ora che non me la venga a raccontare che  crede ancora a Babbo Natale.....

giovedì 3 novembre 2011

Bulova Ambassador Automatic

Quando voglio ricordare mio padre, non vado sulla sua tomba a portare fiori, lì non sento nulla...
Indosso un suo orologio che mi aveva regalato e che si era rotto cadendomi quando ero all'Università.
Non sapevo lui lo avesse aggiustato.
Dopo, mia madre ha voluto che lo tenessi io.

lunedì 17 ottobre 2011

Tecniche di sopravvivenza

Cosa succede quando i nonni che vanno a fare la spesa al Despar portano un album con le figurine che ti danno ogni 15 euro di acquisto?
Che i tuoi figli cominciano a stressarti e ti costringono ad andare al lì a fare la spesa....
L'album consta di 180 figurine.
Io adotto questa tecnica: quando ho accompagnato i due grandi in piscina , vado col piccolo a fare la spesa... La faccio circa per 15 euro... poi mi aggiro alle casse e identifico il mio obiettivo.. delle persone di mezza età che se hanno figli sono adolescenti e difficilmente possono avere nipoti....e... con un carrello bello pieno...quando si avvicinano alla cassa mi accodo... ovviamente non richiedono le figurine e quando il piccolo Pietro saltella contento perché riceverà le figurine, la commessa chiede: "Possiamo lasciare le vostre figurine al piccolo?" E quelli con un gran sorriso: "Ma certo!"
Così si recuperano 4/5 pacchettini che in tutto contengono 20/25 figurine... in poche piccole spese l'album ( assieme ad una levantina gestione dei doppioni fatta dal grande) è completo
Finalmente il padre è tranquillo e può andare a far la spesa dove cavolo gli pare ed i diversi ignari donatori  obbligati sono soddisfatti del bel gesto fatto... quasi la quadratura del cerchio.....

sabato 24 settembre 2011

lunedì 19 settembre 2011

Cosa pensa un uomo alle cinque di mattina di un lunedì uggioso

Alle cinque meno un quarto di mattina sul letto guardando l'ora proiettata sul soffitto.
Piove a dirotto. Si sente la pioggia che scroscia sul vetro del velux

Penso al fatto che ci sentiamo immortali fino all'ultimo e che poi non abbiamo più modo di smentirci. Finiti.

Penso che se l'uomo è consapevole di sè stesso non può essere accaduto per caso.

Penso però che  tutto ciò che accade non può essere preordinato... quale perverso disegno legherebbe i bunga bunga ai bambini che muoiono di fame in Somalia.... senza che nemmeno nessuna delle due cose serva poi da monito agli altri.
Ecco a cosa serve la televisione! ...se l'avessi vista avrei ancora nella mente le traiettorie dei gol vincenti dell' Udinese e le curve delle miss Italia.

Sì..... rileggendo un post del cazzo..

lunedì 12 settembre 2011

N' intendo

Stamattina primo giorno di scuola, mollato il grande nei dintorni delle medie, la media appena sulle scale delle elementari, ho accompagnato il piccolo all'asilo..
..solita routine per lasciarlo, mi siedo sulla seggiolina e gli chiedo:
"Che disegno vuoi che facciamo?"
"Facciamo papà seduto sul gabinetto che gioca col nintendo!!!"
"Che???"
Ad alta voce e con un sacco di genitori vicini
E' bello sapere come ti vedono i figli.e condividere queste visioni con altri.......



ps ci sarò andato 3/4 volte col nintendo..ma.. sterminavirus  è eccezionale....

martedì 6 settembre 2011

C'è crisi

Ieri giornata apparentemente ordinaria... ma pensandoci bene...

a lavoro  ennesima riunione.. il capo ci dice che con sta crisi bisogna lavorare di più ... ore di straordinario (non pagato) chi non lo fa  dimostra di non collaborare all'interesse "comune"... lui ben rimane fino alle otto.... volevo rispondere .... Bravo! (mona) e dopo una vita di straordinari non pagati  basta una scorregina dell'amministratore delegato a Milano che fa perdere qualche milione in borsa e si fuma in un attimo non solo i nostri  "sforzi"ma quelli di migliaia di persone... ed io ho sacrificato il mio tempo libero di una vita lavorativa per una scorregina? Non basta lavorare degnamente e correttamente?


Insomma la vita non è facile non so se continuare così o stamattina arrivare a lavoro cazzeggiare tutto il giorno con un ampio margine di straodinario......

giovedì 25 agosto 2011

calzature


In vacanza uso le infradito.... il primo giorno mi fanno male..... ho il terzo dito (che mi pare non abbia un nome proprio) di entrambi i piedi con la pelle rovinata.
Maledette infradito! Mi avevano fatto male anche l'anno scorso... strano però già il primo giorno
Metto allora le scarpe da tennis a nudo ma la cosa non migliora anzi....
Ci son voluti due giorni per capire che non erano le infradito ma le scarpe da tennis a raschiarmi a sangue
Morale: innanzitutto io sono uno stordito, poi.... se nascono pregiudizi per le calzature figuriamoci come è facile per il resto......

martedì 16 agosto 2011

Canne

"Guarda i giardini di Pokemon!"
Dalla cima della collina il sole che cominciava a tramontare illuminava una natura modellata dal'uomo, filari di viti a perdita d'occhio intervallati da appezzamenti di olivi centenari ... quel paesaggio così geometrico senza segni di industria se lo inquadravi con le dita sembrava proprio uno sfondo del Nintendo.
Sulle rovine, dove eravamo capitati quasi per caso, solo noi, chissà mai chi ci passa di lì..
L'entusiasmo dei bimbi che saltavano da un capitello romano ad un fregio normanno...pietre con secoli di storia. Alla fine solo pietre.
E dopo il mio racconto della disfatta dell'esercito romano chiuso dalla piena dell'Ofanto dove morirono 50.000 romani e 6.000 cartaginesi, una delle battaglie più sanguinose della storia, tutti vicino ad una colonna mozza ci siamo  fermati in silenzio a guardare giù.
Nemmeno le cicale onnipresenti cantavano.
Si sentiva solo il vento.
Attimi sospesi che si dilatano nel tempo e che riesci a godere intimamente.
Quindi ci si gira..... ancora il rumore dei passi sul brecciolino..... poi di nuovo la gioia della vita nell'aria.



mercoledì 27 luglio 2011

Invece di Oslo

Venerdì sera avevamo caricato il camper per andare ad Oslo, Stoccolma; era tutto pronto, stavamo facendo l'ultimo controllo delle luci di casa, quando arriva il messaggino di mia sorella che dice "avete visto cosa è successo ad Oslo?". Accendiamo la televisione... in un primo tempo sembrava che fosse un attentato di matrice islamica e che sarebbe stato ripetuto... abbiamo allora cambiato meta ed abbiamo deciso di  scendere l'Italia... Abbiamo visitato Urbino, le Grotte di Frasassi, Assisi, Spoleto, il Parco dei Mostri di Bomarzo, ieri abbiamo dormito sul lago di Bracciano e visitato prima Cerveteri e poi Villa Adriana a Tivoli.... Oggi scrivo da Cassino e la meta è sempre più a sud alla ricerca del sole :-)

mercoledì 20 luglio 2011

zzzzzzzzzzzzzzzzz

Non capisco come mai le femmine (di zanzara) nonostante siano sazie e soddisfatte continuino a romperti le scatole sino a farti perdere la pazienza...
se la vanno a cercare :-)

martedì 12 luglio 2011

Lamentudine

Al lavoro continuamente colleghi che si lamentano della propria condizione (eppure in banca....)
Fuori gente che si lamenta della situazione economica, del caldo, del Governo ecc
A casa la famiglia che si lamenta.....
Nessuno è contento....
Mi  manca tanto Sissi che scodinzola contenta solo perchè sono tornato....
Che palle
Eppure.....

mercoledì 6 luglio 2011

Primo post

Dopo Blogger non più funzionante da 4 anni e Iobloggo oramai in decadenza pieno di pubblicità e pop up provo questa piattaforma.
Il titolo "scatola nera": l'intento è registrare più o meno frequentemente ciò che accade nella mia vita. Per poterlo leggere fra un po' di anni. E forse potere a posteriori capire la rotta che ho percorso.
Non parlerò né di politica né di sport, solo miei pensieri, solo foto scattate da me, solo  piccole grandi cose quotidiane.